Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)
Integralia

Il diabete

Il diabete  è una malattia cronica in cui si ha un aumento della glicemia (livello di zuccheri nel sangue) che l'organismo non è in grado di riportare alla normalità. 

Da cosa può dipendere ? 

Da una ridotta produzione di insulina oppure dalla ridotta capacità dell'organismo di utilizzare l'insulina.

L'insulina: Ormone secreto dal pancreas per utilizzare gli zuccheri ed altri componenti del cibo e trasformarli in energia.

Perché si diventa diabetici?

Il diabete è dovuto agli eccessi alimentari. Le persone diabetiche mangiano in eccesso rispetto al loro fabbisogno e al loro consumo energetico, di conseguenza sono eccessivamente robuste. L'alimentazione non è l'unica ragione: i fattori genetici sono altrettanto importanti. Infatti, la robustezza del fisico non implica il diabete: la malattia si manifesta solo in coloro che sono predisposti.

E' opportuno essere a conoscenza di cosa è favorevole ad un aumento o una diminuizione della glicemia nella vita di tutti i giorni per mantenerla a livelli normali. 

Tipi di diabete:

  • diabete di tipo 2 : è quello più frequente, generalmente si presenta dopo i 40 anni sopratutto nelle persone in sovrappeso o obese.  La sua evoluzione è lenta. Si cura principalmente con una dieta adeguata, un buon esercizio fisico, farmaci orali e solo in una minoranza dei casi con l’insulina. 
  • diabete di tipo 1 : Si manifesta soprattutto prima dei 40 anni in modo spesso improvviso e con sintomi sempre palesi (dimagrimento, aumento della diuresi cioè della quantità di urina prodotta, sete eccessiva, disidratazione…). Si deve curare con l’insulina.
  • diabete gestazionale: è una forma temporanea di diabete presente nel 6-10% delle gravidanze. A partire dal secondo trimestre di gestazione la madre non riesce a tenere sotto controllo la glicemia. Questo tipo di diabete scompare di regola dopo il parto, ma costituisce una condizione di rischio per la successiva comparsa di diabete tipo 2.

 

Come prevenire il diabete di tipo 2 

 I pilastri della prevenzione sono il movimento fisico, anche solo camminare mezz’ora al giorno a passo svelto, e l’alimentazione corretta: tornare ai cibi genuini, senza eccedere con cibi preconfezionati o di origine non nota; consumare nelle giuste proporzioni, ben definite in numerose linee guida internazionali, tutti gli alimenti: verdure, ortaggi, frutta, pasta, pane, pesce, carne, formaggi; controllare le quantità per correggere o prevenire il sovrappeso. 

 

In caso di diabete che tipologia di "zucchero" usare ?

 

XILITOLOè un carboidrato presente in natura, che assomiglia lo zucchero raffinato e ha un gusto molto simile. E’ un dolcificante naturale che viene estratto dalla panocchia di mais oppure dalla betulla. Lo xilitolo è anche presente naturalmente nel nostro corpo, viene prodotto durante il normale metabolismo. 

Ha circa un terzo delle calorie rispetto allo zucchero raffinato, quindi è una buona alternativa per i diabetici. Viene assorbito più lentamente dello zucchero, non alza il livello di zucchero nel sangue e non causa iperglicemia.

 

Eritritolo: Usato spesso come dolcificante naturale, l’eritritolo ha circa il 60 – 80% della dolcezza rispetto allo zucchero raffinato

Rispetto al xilitolo, l’eritritolo non causa disturbi digestivi e diarrea, perché eritritolo è una molecola più piccola e il 90 % è assorbito nell’intestino tenue. La maggior parte poi esce immodificato dal corpo umano.

L’eritritolo ha un indice glicemico pari a zero, e non influenza il livello di zucchero e insulina nel sangue. Quindi adatto ai diabetici. 

Altri sostituti dello zucchero sono: 

  • Saccarina
  • Ciclamato
  • Miele
  • Stevia
  • Fruttosio
  • Sorbitolo
  • Aspartame

 

 

Lo zucchero raffinato Lo zucchero raffinato Vedi tutti gli articoli